Sito Epatite C
Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

Un inibitore di proteine per trattare il tumore del fegato

Un inibitore di proteine potrebbe rappresentare una soluzione efficace per trattare il tumore del fegato.


È quello che emergerebbe da uno studio del VCU (Virginia Commonwealth University) Massey Cancer Centre e pubblicato nei giorni scorsi sulla rivista Hepatology.

Nel corso di questa ricerca gli scienziati hanno stabilito il razionale per l’uso di una classe di farmaci noti come inibitori di MDA-9, dimostrando il loro potenziale come opzione terapeutica per l’epatocarcinoma (HCC).

Un risultato che inevitabilmente potrebbe aprire la strada a studi futuri su nuovi farmaci antitumorali. Il gene-9 associato alla differenziazione del melanoma (MDA-9) è una proteina che guida il tumore, sovraespressa in molti tumori invasivi e che promuove una rapida crescita cellulare e una malattia avanzata.

Precedenti ricerche del VCU hanno indicato che MDA-9 stimola la generazione di nuovi vasi sanguigni e fornisce un ambiente favorevole alla sopravvivenza, alla crescita e alla diffusione delle cellule tumorali.

Tuttavia, il suo ruolo nell’epatocarcinoma, la forma più comune di cancro al fegato, è rimasto relativamente sconosciuto.

I ricercatori hanno così cercato di capire meglio la funzione di questa proteina in tale ambito.

Il carcinoma epatocellulare è caratterizzato da un’infiammazione cronica delle cellule del fegato, spesso provocata da una serie di fattori di rischio.

Lo studio ha determinato che MDA-9 non contribuisce direttamente alla crescita del tumore, ma attiva invece un tipo di cellule specializzate chiamate macrofagi che avviano una sequenza di reazioni cellulari che portano all’infiammazione. MDA-9 svolge, quindi, un ruolo importante nella rapida progressione del cancro e stabilisce il razionale per cui l’inibizione della MDA-9, da sola o in combinazione con altri terapici, potrebbe essere un approccio efficace per trattare il tumore del fegato.

Fonte: epateam.org


Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione