Sito Epatite C
Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

Prevenire l’epatite C, avviata la campagna in provincia di Pavia i casi scoperti sono 103.

Pavia
Negli ultimi tre mesi in provincia di Pavia sono stati scoperti 103 casi epatite C, la maggior parte asintomatici.
È necessario tenere alta l’asticella rispetto ad un virus che può creare seri problemi. Il dato è emerso grazie alla campagna di screening gratuita avviata a giugno dall’Ats Pavia in tutte le strutture sanitarie aderenti della provincia.
Su 5157 test effettuati, la ricerca di anticorpi su prelievo ha individuato 103 casi di positività in soggetti che quindi sono stati reindirizzati verso i centri specialistici del territorio per avviare il percorso di secondo livello. A prima vista, una percentuale minima, che però comprende quasi nel 70% dei casi soggetti senza sintomi e quindi a rischio di infettarne altri.
A spiegare meglio la situazione ci pensa la dottoressa dell’Ats, Simona Riboli (Igiene e Medicina preventiva): «L’obiettivo dello screening è quello di mettere le persone al corrente del proprio stato di salute. Durante altri tipi di prelievi è emersa l'opportunità gratuita di fare anche quello dell'Epatite C. Circa il 70% dei pazienti ai quali è stata diagnosticata l’infezione non sapeva di averla contratta. Nella maggior parte dei casi la malattia decorre con sintomi che però possono mostrarsi anche dopo 10 anni; solo in un terzo dei casi il virus viene eliminato dall’organismo. In generale, grazie ai trattamenti, la patologia si risolve nel 90% dei pazienti. Si trasmette attraverso sangue infetto, quindi pensiamo all’utilizzo di siringhe, procedure diagnostiche o trattamenti estetici. Meno frequente il contagio per via sessuale o da madre a figlio».

Fonte: laprovinciapavese.gelocal.it

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione