Sito Epatite C
Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

Coinfezione HBV-HIV

Si stima che la coinfezione HIV-HBV colpisca 2-4 milioni di persone nel mondo e circa 10.000 in Italia. La presenza anche di HIV è un fattore che determina un maggior rischio di cronicizzazione dell’infezione da HBV con una più rapida progressione verso la cirrosi epatica e l’epatocarcinoma.

Tutti i pazienti con HIV dovrebbero essere sottoposti a screening per i marcatori del virus B (HbsAg, Anti-HBc e Anti-HBs) e se negativi dovrebbero essere sottoposti a vaccinazione.
 
Nei soggetti con epatite B correlata, i farmaci per il trattamento sono sostanzialmente gli stessi in uso per chi ha l’infezione da HBV isolata, eccetto per Tenofovir ed Emtricitabina che hanno un ruolo anti-HIV e anche un’attività anti-HBV.

Indicazioni al trattamento

Gli schemi di terapia che permettono di decidere se il paziente HIV debba essere trattato anche per HBV prevedono la valutazione di:

• stadio di malattia epatica
• indicazione alla terapia anti-retrovirale ed il numero di CD4
• livelli di aminotransferasi (ALT)
• livelli di HBV-DNA.

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!