Sito Epatite C
Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

angiomi epatici ed epatiti

in alcuni casi pesantezza al fianco destro sotto l'arcata costale (sopratutto dopo mangiato e se mangio pesante)
buongiorno, vorrei sottoporre alla vostra gentile attenzione questo quesito. nel 2001 mi hanno diagnosticato con ecografia dell'addome superiore la presenza di due angiomi epatici di 8 mm e di 20 mm a detta del medico congeniti. ho anche due forme di epatite, la b che contrassi indicativamente quando avevo una ventina di anni (ora ho 46 anni) e che curai in day hospital e che da diversi anni risulta negativizzata e la c che contrassi presumibilmente negli anni 90 e che anch'essa risulta negativizzata dopo aver fatto l'esame del rna presso l'ospedale di legnano nel 2003. specifico che eseguo analisi del sangue annualmente da almeno una 20 di anni e che non hanno mai presentato alterazioni nei valori (eccetto in questi ultimi anni presenza di colesterolo a 220 che nelle ultime analisi del 2012 si era abbassato a 168). nell'esame ecografico che ho fatto nel marzo 2012 si era riscontrato un aumento in uno dei angiomi che da 8 mm era diventato 19 mm. il medico mi disse di rifare a distanza di sei mesi ulteriore ecografia di controllo. ho fatto di recente (un paio di settimane fa) l'ecografia e si è riscontrato un ulteriore aumento di questo angioma da 19 mm a 24x21 mm. il medico mi ha consigliato di fare una risonanza magnetica con e senza contrasto, prenotata per il giorno 18 aprile. volevo chiedervi se a vostro parere tali angiomi possano essere collegati alle forme di epatite contratte e se è necessario per dissipare qualsiasi dubbio eseguire una biopsia. premetto che tutti i medici con il quale sono stato in contatto non mi hanno mai indicato di eseguire esami di questa tipologia. sono iscritto al vostro sito da tanti anni e grazie a voi avevo scoperto la possibilità di eseguire l esame del rna per l epatite c che confermò la negatività (ripetuti anche dopo sei mesi dalla prima analisi). fino ad allora nessun medico mi disse di fare questo esame. ringrazio sentitamente
Dott.ssaA.GrisoliaMedico specialista in Malattie Infettive.
AO Papa Giovanni XXIII Bergamo

gentile paziente la rm dovrebbe essere dirimente, non credo si renderà necessaria una biopsia delle lesioni (peraltro non consigliabile nel sospetto di angioma visto il rischio di sanguinamento). non vi è correlazione tra angiomi epatici ed epatite. cordiali saluti

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione