Sito Epatite C
Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

ecografia

Non so per quale motivo ma sembra che i ginecologi non vogliano proprio seguire i protocolli per garantire la sicurezza igienica durante le visite. Quello che mi è successo è questo: mi sdraio per l'eco transvaginale, la dottoressa non aveva ancora tolto il coprisonda della paziente precedente (e già questo), prende un abbondante quantità di carta e sfila il profilattico dalla sonda. Lo butta e a mani nude, senza lavarsele o indossare guanti infila un nuovo coprisonda sullo strumento e mi visita. Non sono riuscita a fermarla. E' vero che non si dovrebbe essere sporcata le mani avendo usato la carta ma, oltre lo schifo, rischio un'infezione (hiv, epatiti, infezioni batteriche) se sulle sue mani ci fossero stati residui di secrezioni vaginali della paziente precedente e le avesse lasciate sul preservativo che ha srotolato sullo strumento prima di introdurlo in vagina? Grazie
L. RotaS. FagiuoliStaff Sanitario USC Gastroenterologia, Epatologia e Trapiantologia
ASST Papa Giovanni XXIII Bergamo

Questo parere non ha valenza di consulto medico e non può sostituire il colloquio, la visita e l’esame della documentazione medica del paziente.

Buongiorno le circostanze non appaiono a rischio di contagio SEMPRE E COMUNQUE E' BUONA NORMA IL RISPETTOI DELLE NORME IGIENICHE

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione