Sito Epatite C
Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

anticorpi positivi - hcv rna negativo, nonostante prevede e descriva un contatto con virus

nessuno
volevo riprendere la precedente domanda ed integrarla, dove è stata ricevuta una riposta in data 25.02.2017. la precedente è titolata come in oggetto. mia moglie ha già fatto ecografie e niente è risultato, inoltre il fibroscan ha riportato i seguenti valori: e (kpa): mediana 6,1; iqr* 0,4; irq/med: 6%; numero di misurazioni 10; tasso di uscita: 100%; commento: esame indicativo della assenza di fibromi epatici significatici. le mie domande sono le seguenti: 1) mia moglie ha gli anticorpi hvc con transaminasi ed altri valori del fegato nella norma, compreso firoscanner, però è risultata negativa all'esame rna qualitativo/quantitativo, come descritto nella precedente domanda inviata. volevo sapere se così com'è sta, con anticorpi hvc, ma negativa all'hvc-rna può trasmettere il virus; 2) inoltre, entro quanto tempo può considerarsi immunizzata e fuori pericolo da una riaccensione del virus; 3) se io sono risultato con anticorpi hcv assenti, vuol dire che non avuto contatti con il virus anche se ho avuto rapporti sessuali non protetti con lei ? 4) non ho capito cosa significa "... il marito sarebbe consigliabile un controllo laboratoristici dopo la prima diagnosi fatta alla sig.ra". quali controlli strumentali dovrei eseguire ? attualmente abbiamo capito che non ha epatite c. quindi vorrei capire se attualmente può infettare se è hcv-rna negativa, considerando che è entrata in contatto con il virus ma non è stata infettata ? anche io ho fatto una ecografia dell'addome completa recente, ma non mi hanno diagnosticato nulla, salvo una lievissima steatosi, quasi insignificante. scusatemi e grazie per la disponibilità
L. RotaS. FagiuoliStaff Sanitario USC Gastroenterologia, Epatologia e Trapiantologia
ASST Papa Giovanni XXIII Bergamo

Questo parere non ha valenza di consulto medico e non può sostituire il colloquio, la visita e l’esame della documentazione medica del paziente.

buongiorno sua moglie allo stato attuale non è a rischio di contagio o trasmissione del virus essendo hcvrna negativa , non possiamo con certezza definire,come già detto, che in futuro non potrà mai riattivarsi il virus , a tal riguardo servono i controlli periodici a cui dovrà sottoporsi, le cui cadenze verranno definite dal curante o dall'epatologo che l'ha in cura
per quello che riguarda lei mi riferivo al test hcv che ha già fatto e che definisce il non suo avvenuto contatto con virus
buona domenica

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione