Sito Epatite C
Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

epatite cronica b

fegato in buone condizioni ho fatto interferone a 30 anni con esito positivo.dopo 14 anni riattivazione virus. ho assunto per 10 anni adefovir con ottimi risultati. transaminasi nella norma hbv dna negativo. da 1 anno e mezzo assumo tenofovir. transaminasi nella norma hbv dna negativo. quanti rischi ho per la cirrosi e quanti per l'epatocarcinoma? troveranno farmaci risolutivi per l'epatite b come per l'epatite c? grazieee
Dott.ssaC.Di BenedettoMedico specialista in Medicina Interna.
USC Gastroenterologia 1
AO Papa Giovanni XXIII Bergamo

in assenza di replicazione virale la progressione del danno epatico e quindi lo sviluppo di cirrosi si arresta. il rischio di sviluppare un epatocarcinoma si riduce notevolmente con la soppressione virale tuttavia permane la possibilità di comparsa di tale tumore in corso di terapia antivirale, per questa ragione si prosegue con una periodica sorveglianza. la probabilità dipende da diverse variabili tra cui l'avanzamento della epatopatia, l'età del paziente e altri fattori.
le ricerche per sviluppare nuove molecole in grado di eradicare hbv come per hcv sono in corso e contiamo che presto si rendano disponibili nuovi farmaci per i pazienti affetti da questa patologia, tuttavia gli agenti antivirali ad oggi disponibili restano ottimi farmaci in termini di efficacia e sicurezza

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione